Oca di Tolosa

 

Descrizione

L’oca di Tolosa è un volatile originario dalla Francia, precisamente di Tolosa, e discende dall’oca selvatica. Si tratta di un tipo di oca domestica, simile alla comune oca selvatica, ma con caratteristiche specifiche differenti. Le oche di Tolosa, come ogni altro animale, hanno abitudini e comportamenti legati alla specie di appartenenza. In genere, vengono allevate per le loro carni, in particolar modo per il fegato, per il piumaggio e per le loro uova. Oche di Tolosa carattere e habitat. Questa tipologia di oche, appartenenti alla famiglia delle Anatidae, che comprende anche i cigni, ha un carattere molto mite, docile e calmo, ed ama vivere nei pressi di bacini d’acqua. Questi animali, che crescono in modo rapido, hanno bisogno di ampi pascoli e prati erbosi dove potersi nutrire. Le oche di Tolosa sono animali da cortile, che vivono in modo pacifico assieme ad altri animali, e necessitano di molte cure.

Riproduzione

In genere, le oche di Tolosa raggiungono la maturità sessuale intono ai sei mesi di vita. Si accoppiano in acqua oppure in terra, in gruppi formati da un maschio e due femmine. Dopo l’accoppiamento, le femmine depongono le uova, circa una quarantina, ed il periodo d’incubazione dura circa un mese. Le oche, pur essendo per natura monogame, in allevamento sono poligame, per cui vengono scelti dei piccoli gruppi per la riproduzione. Le femmine depongono in media un uovo ogni tre giorni. I pulcini, al momento della nascita, pesano circa sessanta grammi, ma nel giro di otto mesi hanno già le dimensioni ed il peso di un’oca adulta. Le oche di Tolosa hanno generalmente un piumaggio grigio e bianco molto fitto, piuttosto aderente al corpo ed il becco arancione. Di tanto in tanto, è possibile che questa razza abbia colorazione differente e presenti un piumaggio sui toni fulvo o bianco. Possono raggiungere i dodici chili di peso e possono vivere per molti anni.

Si possono distinguere le oche di Tolosa industriali e quelle di tipo agricolo. A tal proposito, va detto che quelle di tipo industriale sono tra le più grosse al mondo ed hanno la tipica bavetta sotto il mento, il doppio fanone e la chiglia grande. Quelle agricole, invece, presentano tratti differenti e per questo sono più piccole, prive di bavetta ed hanno un singolo fanone.

Alimentazione

In merito all’alimentazione, è importante sapere che questi volatili, come tutte le oche, amano l’erba. Per creare un allevamento di oche di Tolosa di tipo amatoriale, si può iniziare con pochi esemplari da inserire in un recinto in un luogo ampio all’aperto. Una curiosità: le oche di Tolosa volano pochissimo, soprattutto per via delle loro dimensioni e del loro peso. Ciò non significa che però non volino affatto: questi animali, infatti, apprendono la tecnica del volo già attorno alla decima settimana di età.

  • ID: 14563
  • Visite: 21
Chiama ora
Acquista Biglietti
Mappa
Facebook
Instagram