Tartaruga Azzannatrice

 

Descrizione

Curiosità: Per via delle sue grandi dimensioni non è capace di ritirare la testa all’interno del carapace: pertanto, il “morso a scatto” che utilizza per cacciare è usato anche come arma di difesa. Il collo molto flessibile la facilita nel colpire il bersaglio, ed il becco, corneo e affilato, è mosso da mascelle potentissime.

Conservazione: Nonostante la specie non sia in pericolo, è protetta nei suoi paesi di origine perché ampiamente cacciata per l’alimentazione umana (la “zuppa di tartaruga” è molto richiesta) e per il commercio di animali esotici. È stata introdotta dall’uomo in molti paesi, soprattutto asiatici, dove è considerata una specie invasiva dannosa per gli ecosistemi e per l’uomo. In Italia i ritrovamenti sono iniziati nel 2009 e sono sempre più frequenti in tutta la penisola.
Categoria “LC (Least concern – Rischio minimo)”

  • ID: 10522
  • Visite: 217
Chiama ora
Acquista Biglietti
Mappa
Facebook
Instagram